La nerezza del nero

La nerezza del nero





20,00

Iva assolta dall’editore (Art. 74)

ISBN: 978-88-966-00-80-1

Descrizione

La nerezza del nero

a cura di Eva Ogliotti e Ruggero Canova

«Numerose sono le espressioni che indicano, almeno nell’immaginario collettivo a noi più prossimo, il senso tragico, luttuoso, persino infausto, correlato a questo colore-non colore. Dal gatto all’urlo, dall’umore alla giornata, dalla camicia al lavoro, dall’anatroccolo alla pecora, se di color nero assumono subito valenza negativa. Ma il nero è anche il colore dell’eleganza, della rivolta, persino, come vedremo, della casualità, e nel suo rimandare alla fase alchemica della nigredo, in cui la materia è confusa in una primordiale cosmologica indistinzione, ha, a ben vedere, anche a che fare con quello stato caotico da cui tutto ebbe origine. (…) Nelle sottili pieghe della definizione lessicale del nero giacciono tesori nascosti. Il nero rappresenta insiemi di valori morali ed estetici, opposizioni semantiche e narrazioni molteplici che hanno una rilevanza storica, sociale e ontologica. Il libro La nerezza del nero, nel susseguirsi coerente – ma spesso sorprendente – dei diversi saggi, si inoltra in questo universo di simboli, a volte poco intelligibili, a volte contraddittori, armato di curiosità intellettuale e delle molte competenze, e perché no, poetiche, di un coro di voci autorevoli ed eterogenee».

Soggetto: Saggistica
Collana: Atelier delle immagini

Informazioni aggiuntive

Confezione / conf

Brossura con alette

Misure / Sizes

165 mm x 16 mm x240 mm

Pagine / Pages

200

Immagini / Images

51

Lingua / Language

Italiano